La pausa

25353437590_947f5d0141 24727932726_83f446ddda
26877661236_5b1ca9f032 26128030376_2ff01532bf

Ogni giorno, mille cose da fare, kilometri da percorrere faccende da sbrigare, la sera prepari la cena e dopo aver pulito tutto, ti siedi sul divano con l’intenzione di rilassarti un po’. E ci riesci perfettamente perché dopo due minuti esatti ti addormenti e il film che stai vedendo ti sembra un sogno lontano. Decidi: ok vado a dormire non ha senso restare sul divano. Dormi ma poi nel bel mezzo della notte … occhi spalancati! Nessun tipo di ansia, solo la sensazione che hai dormito per un giorno intero, ma non puoi iniziare la giornata alle due del mattino e cosi pensi che magari una preghierina può rilassarti e magari poi riesci a dormire più tranquillamente.

E inizi: Ave Maria… domani devo andare a quella riunione importante….

Piena di grazia…. subito dopo ho la visita medica (uffa non voglio più visite mediche!)….

Il Signore è con te … ma cosa cucino per cena????……………..

BASTA!!!

In quel momento decidi di premere il tasto ‘PAUSA’ del registratore della tua vita! Non riesci ad andare avanti cosi, e chiedi semplicemente allo Spirito Santo di entrare in te e di placare l’ansia immotivata della tua vita. Lo chiedi un paio di volte e una calma ti pervade, l’ansia è un ricordo. Molte volte ho sentito di chiedere allo Spirito Santo, ma tutte le volte pensavo che non era per me, che io non potevo chiedere, cosa dovevo chiedere??? Ho tutto quello che si può desiderare e non sono poi uno stinco di santo. Lo Spirito Santo ascolta ben altre persone. Invece stanotte ho chiesto e ho ricevuto.

Ogni tanto si deve premere il tasto ‘PAUSA’ e rimanere ad ascoltare il mondo che ti circonda!

Rispondi